Sottoscrivi: Feed RSS | Commenti RSS

Cervo – e domani si replica

4 commenti
Cervo – e domani si replica

A gennaio, già verso le quattro del pomeriggio, le ombre si allungano sul mio paese, come onde quando si alza la marea, arrivano e noncuranti coprono ogni cosa, nascondendoci il sole fino alla prossima occasione, domani forse, anche se dicono che pioverà.
Ma mentre io me ne sto lì immobile, un po’ più triste e un po’ più sola, mi basta voltarmi per vedere Cervo sfavillare.
gennaio cervoPotevo quindi esimermi da una passeggiata nel paese dove il sole pare non tramontare mai? Domanda oziosa.
Così in un lunedì, che per me è giorno di festa, sono andata ad assistere allo spettacolo d’arte varia, con luci e colori gentilmente offerti dal sole, che non a caso ha scelto Cervo per trasformare ogni cosa (casa) in oro.

cervo gennaio
Cervo GennaioA questo punto dovrei almeno annunciare che Cervo è un antico borgo ligure costruito dai pescatori di corallo, che hanno laboriosamente incastrato le loro abitazioni lungo le pendici di questa collina che impavida si spinge fino al mare, ma chi non lo sa?
Quindi mi limiterò a ricordarvi che qui è tutto un saliscendi, che di norma io affronto partendo dall’alto, perché non resisto alla vista dalla piazza sopra la chiesa dei Corallini.
E provate a darmi torto…

Cervo gennaio
Chiesa dei Corallini Cervo
gennaio cervo
cervo gennaioMa son salita solo per ridiscendere verso il mare, lungo scalinate che qui si chiamano Bastioni, uau, roba da Monopoli, dove Bastioni Gran Sasso viene via con cento euro (come euro?), niente che vedere con i quattrocento del Parco della Vittoria, con cui non farei a cambio mai (sarà per questo che perdo sempre a Monopoli?).
Cervo Gennaio
cervo a gennaioCammino un po’ scoordinata con i piedi che affondano nei ciottoli neri di questa spiaggia in inverno.
Ad ovest il sole sta per sparire dietro al promontorio di Capo Berta, trascinandosi via i colori, che adesso declinano tutti al blu, ma è sufficiente che io mi volti per affogare ancora in un tripudio di azzurro e arancio.
A volte mi domando se la vita non sia solo una questione di punti di vista.

cervo in gennaio
cervo a gennaioCon le scarpe piene di sassi risalgo percorrendo un’altra scalinata. Lungo la via incrocio alcune coppie di turisti, rigorosamente con la macchina fotografica tra le mani.
Cervo Gennaio – Buongiorno, bello vero? mi rivolgo entusiasta ad una signora con cappellino di lana e solidi mocassini marron, lombarda direi.
– Molto, mi risponde lei con un sorriso.
Io ci vivo, mi piacerebbe vantarmi saltando, ma mi trattengo, non sarebbe educato, forse.
Poi, senza bisogno di spiegazioni ci fermiamo, lo sguardo a ponente.
Signore e signori l’esibizione sta per avere inizio, e non durerà a lungo. Qui non si concedono bis, se il tempo tiene si replicherà domani, ma dicono che pioverà…
cervo gennaio

Gennaio CervoÈ uno spettacolo di magia quello che sta trasformando il mondo intero davanti ai nostri occhi, e siccome il battere dei secondi ha perso d’importanza, ci illudiamo che possa non finire mai.
Ma mani avide dalle dita affilate si stanno già muovendo, e afferrano, indifferenti, la nostra luce, i nostri colori, i nostri cuori.
Inutile sarà implorare.
– Lo sapevi dall’inizio che non poteva durare
– Era talmente bello che l’ho dimenticato
– Tornerò
– Ti aspetto qui
cervo gennaio tramonto
Mentre gli ultimi fuochi illuminano l’orizzonte, io mi allontano con lentezza.
Saluto con un cenno la signora dai solidi mocassini e suo marito, so che siamo stati in qualche modo complici, non abbastanza, però, da sentire il bisogno di rivolgerci la parola.
Ora bramo silenzio per consumarmi nel ricordo del mio tramonto perduto, delle partenze inaspettate e dei ritorni che si sciolgono lungo il tempo di un tramonto, ma che per qualche strana ragione ci autorizziamo, torturandoci, a immaginare che possano non finire mai.

gennaio cervoSignore e signori, vi ringrazio per aver assistito alla rappresentazione, qui non si concedono bis, ma se il cielo tiene domani si replica.
Dicono che forse pioverà, ma io non ci credo.

Cervo – e domani si replica
Liguria – Golfo Dianese

Prenota qui la tua vacanza in Liguria

 

 

Testi e fotografie: paola faravelli

Pin It

Ai nostri lettori è piaciuto anche:

  1. Andrea carelli says:

    Splendide foto e testo stupendo.
    Per chi conosce Cervo e per chi non lo conosce.
    Commovente !

    • paola says:

      Grazie per le tue parole, perché io mi son commossa a scriverlo.

      • Ivana Olivo says:

        Bellissime immagini e bellissimo testo ….
        Io non ci vivo a Cervo , ma appena posso vengo .. e fotografo , fotografo , fotografo . (ho il pc pieno ) … per portarmi dietro la bellezza di questo borgo .
        Adoro camminare nei suoi carugi ….. silenziosi …. da dove spesso di vede il mare …. arrivare fino alla piazza dei Corallini e guardare giu verso la spiaggia …. e capo Berta … dove tramonta il sole .. colorando il cielo di rosso , di arancio di rosa , di giallo di blu … come il mare …

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *