Sottoscrivi: Feed RSS | Commenti RSS

Cervo – visto dal mare

0 commenti
Cervo – visto dal mare

Scrivere qualcosa di nuovo su Cervo non è semplice.
E’ annoverato tra i borghi più belli d’Italia, e conosciuto, oltre che per il suo incantevole aspetto, anche per i concerti di musica da camera che da più di cinquant’anni si svolgono in estate sulla piazza principale, quella della chiesa dei Corallini, che solo a nominarla già evoca tiepide acque e tramonti da sogno.
Non è semplice raccontare una storia che altri più bravi di me avranno già raccontato, ed è per questo che ho scelto un altro punto di vista.

Quindi adesso immaginate una piccola spiaggia di sassolini grigi.
E’ inverno, non ci sono ombrelloni né corpi al sole, siete soli con il rumore dei vostri passi che affondano pesanti, costanti e traballanti, lungo la linea immaginaria che divide la terra dal mare.



Camminate senza meta dentro i ciottoli bagnati (che questa sera ritroverete nelle scarpe, piacevole dolore quello), tra i dehors in attesa della primavera, e i  gozzi che rendono la veduta di Cervo la più perfetta delle cartoline. “Ciao mamma, stiamo bene al mare con la nonna, ma l’anno prossimo sarebbe bello che ci fossi anche tu. Baci.”


Davanti a voi solo mare e cielo vestiti dei sobri, rassicuranti, colori dell’inverno.
Dovendo dipingere la pace, senza nemmeno pensarci sarebbe questo il panorama che scegliereste, così distante dalle isteriche vedute estive da sembrare un altro mondo.

Seduti con la schiena appoggiata ad uno scoglio, le gambe allungate e i piedoni sulla traiettoria del panorama, quasi ad interrompere la monotonia di tanta perfezione.
Non è  facile imparare a vivere con lentezza, ma impegnandosi un po’ scoprirete che perfino i più intricati ragionamenti non sapranno resistere al sole di certe giornate di febbraio.

Se si lancia un sasso nel mare, lui lo ingoia immediatamente, restituendo un piccolo spruzzo di ringraziamento, non male come tiro.
E adesso? Alzarsi e tornare verso casa,  oppure restare ancora un po’ qui, a metà strada tra il paese più bello del mondo e un universo di blu, da soli a ridere di questo inverno, che dicono “domani pioverà”, ma oggi intanto è così.


Cervo – visto dal mare

Liguria – Cervo (IM)

Prenota qui la tua vacanza in Liguria

 

 

Testi e fotografie: paola lancia sassi faravelli

 

Pin It

Ai nostri lettori è piaciuto anche:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *