Sottoscrivi: Feed RSS | Commenti RSS

Diano Castello – la giusta distanza

0 commenti
Diano Castello – la giusta distanza

Far quattro passi su e giù per le scalinate di Diano Castello, in una domenica di fine settembre che ti fa pensare:
– che sfiga venire in vacanza ad agosto,
ma zitti, che non si può dire,
– quindi signori della giuria, non tenetene conto.
vacanze_liguria_diano_castello_017Diano Castello, per me, è il paese in coppa alla collina, pieno di chiese, ma senza un castello, che sorveglia Diano Marina dall’alto.
Se osservi con attenzione, lo potrai scorgere da ogni punto della vallata, e ti apparirà sempre come lontano dal tuo tempo, un miraggio, che una volta levato lo sguardo, potrebbe forse sparire per i prossimi cento anni, ingarbugliato dai generosi rami d’ulivo o dagli arzigogolati tralci dei vitigni che qui di certo non mancano.
vacanze_liguria_diano_castello_001 SONY DSC
vacanze_liguria_diano_castello_002Scopro su wikipedia che Castello ha una storia antica, nasce intorno all’anno mille come luogo di difesa dalle incursioni dei pirati Saraceni.
Nel 1200, per meriti in battaglia, venne definita addirittura “la magnifica” dalla Repubblica di Genova.
E se la fine dei pirati decretò in qualche modo la fine del villaggio, ormai inutile fortezza, Castello rimane senza dubbio il più nobile dei paesi della vallata.
Segno più evidente di quel glorioso passato, son probabilmente le sette chiese che si possono incontrare passeggiando per queste vie.
Tra cui, le mie preferite, restano San Giovanni Battista e Santa Maria Assunta, entrambe romaniche, rispettivamente dell’undicesimo e del dodicesimo secolo.
vacanze_liguria_diano_castello_008
vacanze_liguria_diano_castello_010
vacanze_liguria_diano_castello_009Ma la storia di Diano Castello si legge ancor meglio sui ciottoli consumati dei vicoli stretti che d’un tratto si aprono verso le colline, sulle facciate dei palazzi, scrostati e maestosi; o nel silenzio della mia ombra, che si allunga o si allontana, curiosa, forse, di guardare oltre.
vacanze_liguria_diano_castello_011
vacanze_liguria_diano_castello_007
vacanze_liguria_diano_castello_012
vacanze_liguria_diano_castello_013Al confine del paese cartelli gentili mi invitano a passeggiate tra le viti, o tra gli ulivi, su e giù per le vecchie mulattiere.
Un piacere per la mia anima potermi spingere attraverso i sentieri e le stradine arruffate di collina, che mi portano lontano, su un altro promontorio, davanti a una piccola chiesa, un’altra, che io amo tanto: Santa Maria della Neve.
vacanze_liguria_diano_castello_016
vacanze_liguria_diano_castello_015Di qui non me ne andrei più:
– buttate le chiavi, vi prego,
dico rivolgendomi a nessuno in particolare; solo i grilli, però, hanno il cuore di rispondere, ricordandomi, saggi loro, che a casa bisognerà pur che uno torni,
– ma senza fretta, mia cara, che a noi la compagnia piace, cri cri cri,
vacanze_liguria_diano_castello_004Visto da qui, pare quasi che si tuffi nel mare, ma io, che conosco la strada, so bene che il mare non è così vicino, se pure non potrei definirlo lontano, alla giusta distanza, diremo, quella inventata per proteggersi dall’invasione dei Saraceni, ricordate?
vacanze_liguria_diano_castello_018La giusta distanza, quella inventata per salvarti dal saccheggio, dal tracollo, dalla fine certa:
– era tutto quel che avevo e ora è tuo,
Ma che importa? A me basta poter stare ferma qui, dentro a questo cielo trasparente di inizio autunno, con l’aria che profuma di foglie, di uva dolce e di promesse mantenute, con la mia ombra che si allunga sulla strada, poi si volta, mi guarda e si siede ridendo accanto a me,
– mi sei mancata,
– mi sei mancata anche tu,

Diano Castello – la giusta distanza
(Per organizzare una visita guidata nel paese di Diano Castello, andate sul sito del giroborgo

Testi e fotografie: paola (alla giusta distanza) faravelli 

Pin It

Ai nostri lettori è piaciuto anche:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *